covid 19

Così iniziavo il 2020..

Inizia un nuovo anno. Un nuovo inizio. Tempo di bilanci e di propositi: lavoro, palestra, hobby…. tra questi ricordiamoci di mettere anche una buona PIANIFICAZIONE FINANZIARIA! Per essere supportati nella definizione e realizzazione dei nostri obiettivi, personali e famigliari, non solo nel corso del nuovo anno ma sempre!

Se, come dei dirigenti d’azienda, ci abituiamo a gestire le nostre finanze in modo molto accurato possiamo conseguire numerosi vantaggi: pensare al futuro dei nostri figli,  pagare meno tasse, essere tranquilli in caso di spese impreviste,  poter integrare la nostra pensione.

Qualunque sia la tua esigenza, dal riuscire a risparmiare per comprare un’auto a costruire un portafoglio di investimento ideale, un valido aiuto da un buon consulente renderà la tua vita finanziaria molto più semplice

 

Covid parte 1

Caro Ettore,       

con grande piacere ti do il benvenuto nel percorso formativo dedicato ai CF Top, che accoglie i nostri Consulenti Finanziari che si sono particolarmente distinti per professionalità e personalizzazione del servizio offerto ai proprio clienti.                                                                                                                                           

Ciò che da sempre distingue Fideuram e ne fa la prima Rete italiana è la professionalità dei propri Consulenti Finanziari, che nel tuo caso ti ha consentito di raggiungere questo importante traguardo e collocarti a pieno titolo nel segmento dei migliori…”

E’ con profondo piacere che condivido questo mio momento con TE!

Sono passati già 20 anni dal mio arrivo in Fideuram e l’azienda me lo ricorda con questa lettera, il mio percorso non sarebbe stato possibile senza i miei primi affezionati clienti, con cui ho camminato e sono cresciuto in questi anni.

Un traguardo che mi riempie di soddisfazione, a compimento di un lungo e impegnativo percorso di formazione professionale che ho intrapreso anni or sono, che mi ha portato da Milano fino a Londra, e che continuerà a vedermi impegnato anche nei prossimi mesi, in quest’ultima e riservata fase di completamento delle competenze.

Proprio con l’arrivo di questo apprezzato riconoscimento, si pone nello scenario italiano l’avvento di uno dei momenti storici più preoccupanti dell’ultimo ventennio, una crisi sanitaria.

Nessuno poteva aspettarsi una così rapida degenerazione della pandemia Covid-19 (all’epoca solo epidemia)

Il grande drawdown dei mercati (caduta) del 30/40% su tutti i mercati mondiali ha generato paura e incertezza anche in chi aveva per tempo pianificato e diversificato con cura i propri investimenti.

Con l’arrivo della primavera

Gli animi calmati hanno permesso una repentina risalita dei mercati e chi ha mantenuto sangue freddo e fiducia nelle scelte effettuate nel corso degli anni è riuscito a trarre ottimi guadagni.

Ancora una volta si è visto come la pianificazione e la fiducia possano attraversare anche mari burrascosi, poggiando i piedi su navi robuste e spiegando le vele quando il vento torna favorevole.

La pandemia ancora dilagante nel mondo sembra aver leggermene attenuato la morsa in Italia ma non per questo è arrivato il momento di abbassare la guardia. Continuiamo a vigilare con cura sulle nostre scelte finanziarie e di vita quotidiana.

Poi l’estate

Quest’anno il passaporto non serve. Si resta in Italia, si gioca in casa, si vive slow.

Niente smania di fuggire lontano, ora ci serve un’estate italiana per riprenderci le cose della vita che ci sono mancate. L’emergenza ora può diventare un punto di partenza per visitare il Paese più bello del mondo; questo è il momento giusto per riscoprire la Bellezza che non ti aspetti: quella dietro casa.

Il più grande e variegato museo a cielo aperto, il nostro unico e vero giacimento d’oro.

E allora perché non pensare a noi anche per investire, per tornare a credere alla nostra economia e sostenere il Sistema Italia?

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane giace in misura rilevante sui conti correnti. I risparmi quindi affluiscono solo in piccola parte al sistema produttivo e alle imprese; eppure il “made in Italy” è un marchio di fama ineguagliabile in ogni angolo del pianeta. Il brand più riconosciuto a livello mondiale per settori come la moda, il cibo, il design, l’automobile…

Credere ed investire in noi stessi e nella nostra economia oggi è un’opportunità collettiva da valutare.

Fiducia e orgoglio nazionale sono le basi per uscire dalla crisi, non solo economica.

La ricaduta

Anche se non certi delle cause di questo ritorno di contagi siamo nuovamente costretti a forti limitazioni agli spostamenti e alla vita quotidiana.

In questo momento di nuova incertezza portiamo alla luce ciò che già avevamo detto in passato, godiamo del tempo con i nostri familiari, soprattutto con i figli più giovani che generalmente non rimangono a casa più dello stretto indispensabile e armiamoci di pazienza.

La pazienza è una virtù anche nei mercati finanziari, le crisi storiche sono ben visibili e ciclicamente si presentano, dovute alle guerre, alle speculazioni, o in questo caso, alle malattie ma sempre è possibile arginare gli effetti negativi e ripartire con nuove prospettive.

Giusto per citare un esempio, dopo la crisi del 2008 (una delle più conosciute) la borsa americana ha più che raddoppiato il suo valore, con questo voglio sottolineare la possibilità di riprendersi con forza.

 

ELOGIO ALLA LENTEZZA

 

E’ passato il tempo del pane fatto in casa e degli inni di Mameli sul balcone, e adesso? Una cosa positiva questa pandemia l’ha lasciata: una maggiore consapevolezza dell’importanza del nostro tempo.

In un mondo in continua evoluzione i cui ritmi sono sempre più in accelerazione, concedersi il lusso della lentezza sembrava impossibile. Ci è voluto un blocco totale, imposto, per poter decidere che cosa fare del proprio tempo; ed è il potere più grande che abbiamo nelle nostre mani.

Mai come in questo momento le lunghe file di attesa agli sportelli della banca dove bisogna presentarsi con appuntamento, guanti, mascherine, ci porta a riflettere di quanto sia preziosa quell’ora che si può dedicare a qualcosa di diverso e più piacevole.

Ma esiste un modo diverso di rapportarsi a questo insostenibile e antico modello bancario, una rivoluzione ci attende, e sono felice e consapevole di essere nel posto giusto nel momento giusto!

 

GUARDIAMO OLTRE

 

Stiamo vivendo in condizioni irreali; questo virus ci ha chiuso in casa, ha fermato le nostre città, gli spostamenti, i contatti. Nessuno si aspettava un periodo storico così duro, assurdo, difficile.

Seppure chiusi, isolati, senza socialità dobbiamo comunque sforzarci di parlare anche d’altro, di occupare la nostra mente con sollecitazioni e pensieri positivi, generare circuiti virtuosi.

Per non impazzire, e per guardare oltre, al dopo, al futuro senza paura, a tutte quelle situazioni che potranno delinearsi subito dopo che il virus sarà debellato.

Occorre distrarre il cervello e tenerlo occupato con altre idee che prescindano dalla situazione sanitaria, vuol dire riattivare la mente a produrre soluzioni per il “dopo”.

Sul fronte finanziario, io e le persone che assisto, possiamo fortunatamente contare su alcune certezze ora fondamentali, ma che non tutti i risparmiatori/investitori hanno a disposizione:

  • la QUALITA’, non abbiamo strumenti problematici o a rischio default
  • il METODO, gli investimenti sono sempre diversificati e flessibili
  • il CONTROLLO, il monitoraggio rimane costante e continuo a prescindere dalla situazione

 

Il tempo ci darà ragione! Per il momento attendiamo lucidi e positivi, andiamo OLTRE

 

Se anche tu hai vissuto momenti difficili puoi condividerli nei commenti o scrivermi personalmente

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *